Biblioteca di San Francesco, cuore e bellezza storica della cultura imolese

mag 17, 2018 No Comments by

IMOLA – È una delle tante testimonianze dell’immenso patrimonio artistico d’Italia, che esercita il suo fascino anche nei piccoli centri della provincia emiliana e romagnola, come ad esempio la Biblioteca Comunale di Imola. Antica sede dell’antico convento trecentesco di San Francesco, poi ampliato dai lavori dall’architetto bolognese Alfonso Torreggiani prima e poi dall’imolese Cosimo Morelli fra il 1749 e il 1762, rappresenta uno dei palazzi storici di grande interesse culturale locale e nazionale.massimo_manfregola-bliblioteca-di-rimini-aula-magna

Sempre nell’edificio troviamo anche la trecentesca chiesa inferiore di San Francesco, arricchita di pregevoli testimonianze pittoriche, rinvenute a seguito di un recente restauro, sotto strati di calce e di intonachi, fra cui la Madonna della Misericordia tra angeli e santi, rappresentazione del panorama artistico imolese dell’età gotica.

Attraverso la monumentale scala che ammette al primo piano della biblioteca, opera del Torreggiani, è possibile accedere al cuore dell’edificio, che raccoglie circa 13.000 volumi con alcune rarità bibliografiche e testimonianze uniche della storia imolese. Testi miniati della Divina Commedia di Dante Alighieri fanno bella mostra nella esposizione ubicata nel corridoio di accesso alle sale di lettura. La disponibilità del personale interno è un ulteriore motivo di interesse – molto apprezzato – per farsi guidare attraverso quelle che sono gli scorci più suggestivi e artisticamente più interessanti di quella che è stata una biblioteca conventuale.massimo_manfregola_imola_biblioteca_20171120_095010

In bella vista anche alcuni busti e ritratti di personaggi che hanno fatto la storia di questo luogo che è tutt’ora depositario di una tradizione culturale unica nel suo genere. Fra questi anche il ritratto dell’allora vescovo di Imola, il cardinale Giovanni Maria Fastai Ferretti, che nel conclave del 1846, convocato a seguito della morta di Papa Gregorio XVI, che venne eletto papa dopo quattro scrutinii, con il nome di Pio IX.massimo_manfregola_imola_biblioteca_20171120_095352

Di particolare bellezza artistica e scenografica è l’Aula Magna della Biblioteca di Imola, di cui l’architetto Cosimo Morelli fu incaricato della realizzazione della libreria a due ordini di scaffali, mentre la volta fu affrescata nel 1768 dai pittori Alessandro Dalla Nave e Antonio Villa, con decorazione illusionistica raffigurante una balconata con lucernai, e con parti in stucco e finti marmi.massimo_manfregola-tipografia_galeati_h1514

Alla fine del secolo XVIII, con la soprressione napoleonica dei conventi e la confisca di ogni edificio appartente agli ordini religiosi, anche la biblioteca conventuale di San Francesco subì lo stesso destino, al punto da acquisire le altre librerie religiose cittadine. A partire dal 1811 la Libreria di San Francesco divenne stabilmente municipale e per tutto l’Ottocento e il Novecento si arricchì dei lasciti di privati cittadini che donarono collezioni pregevolissime.

Il suo centro di attività culturale ha trovato un suo consolidamento anche grazie alla «Biblioteca popolare circolante Andrea Ponti», fondata nel 1900 dalla contessa Maria Pasolini Ponti, e alla «Biblioteca giardino per ragazzi», aperta all’inizio degli anni Sessanta.massimo_manfregola-biblioteca_imola_divina_commedia_20171120_095513

Un busto del cardinale Cornelio Bentivoglio d'Aragona, Legato Pontificio della Romagna nel 1725, troneggia sulla monumentale rampa di scale della Biblioteca di Imola. Il suo peseudonimo era Selvaggio Porpora, nato a Ferrara nel 1668 e morto a Roma nel 1732. fu cardinale, arcivescovo cattolico e scrittore italiano.

Un busto del cardinale Cornelio Bentivoglio d’Aragona, Legato Pontificio della Romagna nel 1725, troneggia sulla monumentale rampa di scale della Biblioteca di Imola. Il suo peseudonimo era Selvaggio Porpora, nato a Ferrara nel 1668 e morto a Roma nel 1732. fu cardinale, arcivescovo cattolico e scrittore italiano.

Dettaglio curioso ed interessante è l’espesizione, sotto il porticato d’ingresso dell’edificio, è l’esposizione delle antiche macchine tipografiche utilizzate dall’inizio del Novecento del secolo scorso fino a circa la sua metà, fra quelle della notissima tipografia Galeati di Imola, fondata da Ignazio Galeati, padre di Paolo, che unì all’attività agraria nel 1816 quella di tipografo, quando con il socio Giuseppe Benacci prese in affitto la tipografia del Seminario Vescovile, per poi acquistarla nel 1824.massimo_manfregola_imola_biblioteca_tipografia_20171120_094102

la tipografia Galeati di Imola ottiene l’incarico di stampare l’edizione nazionale delle opere di Giuseppe Mazzini: si tratta di 106 volumi, che saranno pubblicati tra il 1906 e il 1943.tipografo_galeati_biblioteca_imola_20171120_094041

Oggi la Biblioteca Comunale può contare su di un patrimonio di circa 450.000 volumi, di cui 80.000 antichi, ed i recenti lavori di restauro hanno permesso di aprire al piano terra una ampia sezione di opere a scaffale aperto di narrativa italiana e straniera, saggistica, guide di viaggio, riviste e quotidiani, molto frequentata dagli imolesi. La Sala Archivi è riservata allo studio di manoscritti, libri rari e documenti d’archivio.

indirizzo: via Emilia 80
telefono: +39 0542 602636
fax: +39 0542 602602
orari: consulta gli orari di apertura sul sito della Bim

www.bim.comune.imola.bo.it

Massimo Manfregola – giornalista

17/5/2018

Credits: http://www.imolacentrostorico.it – http://www.pianurareno.org

Foto: © Massimo Manfregola

Follow us on:

Facebook: https://www.facebook.com/MasmanCommunication
Twitter: #masman007  
https://twitter.com/masman007

YouTube: https://www.youtube.com/user/MasmanVideo

Instagram: https://www.instagram.com/massimomanfregola/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati:

http://www.masman.com/communications/mecenatismo-impresa-patto-pubblico-privato-fortifica-patrimonio-culturale/?lang=it

http://www.masman.com/communications/maxxi-roma-riflettori-accesi-arte-impresa/?lang=it

http://www.masman.com/communications/landscape-larte-incisoria-paesaggi-inglesi-norman-ackroyd/?lang=it

http://www.masman.com/communications/venezia-suggestioni-biennale-rilanciano-retrospettive-zobel/?lang=it

http://www.masman.com/communications/biennale-venezia-retrospettiva-fernando-zobel-fondaco-marcello/?lang=it

http://www.masman.com/communications/gualdo-tadino-inaugura-giornata-dedicata-allarte-cultura/?lang=it

http://www.masman.com/communications/museo-capodimonte-opere-caravaggio-lente-esperti-restauratori/?lang=it

http://www.masman.com/communications/pittura-in-pixell-domenico-genni-in-mostra-roma/?lang=it

http://www.masman.com/communications/firenze-santa-felicita-cominciato-restauro-cappella-capponi-pontormo/?lang=it

http://www.masman.com/communications/firenze-vetri-dipinti-markku-piri-prima-mostra-itinerante-nazionale/?lang=it

http://www.masman.com/communications/dallarte-visionaria-hieronymus-bosch-degustazione-santagnese/?lang=it

http://www.masman.com/communications/roma-lestate-capitolina-vittoriano-si-tinge-dei-colori-dellarte-musica/?lang=it

http://www.masman.com/communications/arte-lastrattista-roberta-betti-inaugura-sua-personale-castello-sarteano/?lang=it

http://www.masman.com/communications/roma-nel-ricordo-clauco-lucchetti-museo-pigorini-organizza-seminario-storia-musicale/?lang=it

http://www.masman.com/communications/fotografia-dautore-protagonista-in-sicilia-med-photo-fest/?lang=it

http://www.masman.com/communications/mostra-firenze-i-fratelli-antonio-xavier-buenoin-mostra-villa-bardini/?lang=it

http://www.masman.com/communications/trento-galleria-raffaelli-espone-linedita-collezione-peter-schuyff/?lang=it

http://www.masman.com/communications/dal-rinascimento-contemporaneo-opere-degli-uffizi-diventano-progetto-discografico/?lang=it

http://www.masman.com/communications/i-volti-scienza-per-prima-volta-esposti-labirinto-masone/?lang=it

http://www.masman.com/communications/ischia-celebra-sue-bellezze-naturali-allinsegna-dellarte-cultura/?lang=it

http://www.masman.com/communications/roma-larcheologia-tessuto-metodi-tecnologie-in-conferenza-internazionale/?lang=it

http://www.masman.com/communications/medioevo_manfregola-libri-banca-ghetto-invenzioni-italiane-lultimo-letterario-giacomo-todeschini/?lang=it

http://www.masman.com/communications/cchopen-leopardi-poesia-musica-notte-chiaro-luna-albano/?lang=it

http://www.masman.com/communications/bra-in-mostra-opere-i-codici-leonardeschi-piumati/?lang=it

http://www.masman.com/communications/manfregola-opere-herbert-voss-in-mostra-organizzata-foggia/?lang=it

http://www.masman.com/communications/fondazione-banca-napoli-apre-suo-grande-archivio-citta/?lang=it

http://www.masman.com/communications/tutta-litalia-vino-nuova-edizione-guida-enologica-daniele-cernilli/?lang=it

http://www.masman.com/communications/arte_manfregola-tele-mellone-in-mostra-sfondo-delle-auto-depoca-lunigiana/?lang=it

http://www.masman.com/communications/arte-manfregola-mondo-emanuele-gregolin-dipinti-esposti-nel-centro-datrte-malagnini/?lang=it

Check-in, Mostre & Eventi, Turismo, Arte e Cultura

About the author

Massimo Manfregola è un giornalista con esperienze nel campo della comunicazione della carta stampata e della televisione. È specializzato nei settori del giornalismo motoristico, con una particolare passione per l’approfondimento di tematiche legate all’arte e alle politiche sociali.
No Responses to “Biblioteca di San Francesco, cuore e bellezza storica della cultura imolese”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Masman Communications © 2014 - 2018 di Massimo Manfregola - Tutti i diritti riservati - Le foto presenti su www.masman.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. Note Legali