Il contingente italiano completa l’addestramento di nuovi soldati curdi a Erbil

apr 21, 2016 No Comments by

ERBIL (TM) – Nella giornata di oggi, presso l’area addestrativa di Bnaslawa, in Kurdistan, si sono conclusi due corsi addestrativi tenuti dai trainers del contingente italiano dislocato ad Erbil.forze_curde_erbil_2016._masman3

Il primo corso era destinato a 30 ufficiali Peshmerga per affinare le procedure di comando e controllo nella gestione delle unità alle loro dipendenze nella condotta di operazioni, mediante lo studio del terreno, l’organizzazione della difesa di un punto strategico e le procedure da attuare ai posti di controllo (checkpoint).

Il secondo corso, rivolto a 21 soldatesse Zeravani di prossimo impiego presso consolati, ambasciate ed altre aree sensibili, è stato svolto da un team di addestratori ed addestratrici italiane, che hanno fornito alle soldatesse  nozioni e  procedure fondamentali in topografia, primo soccorso, procedure per le perquisizioni, comunicazioni radio e su come svolgere i controlli su autoveicoli sospetti.forze_curde_erbil_2016_masman

Le donne Zeravani hanno tra i 20 ed 40 anni, e si sono arruolate per un grande senso di patriottismo e un innato desiderio di voler contribuire alla difesa del Kurdistan: caratteristiche che emergono dall’entusiasmo e dall’interesse con cui hanno seguito l’iter addestrativo, e dall’apprezzamento e il cameratismo che si è sviluppato anche verso le colleghe italiane.

Il totale delle Forze di sicurezza curde addestrate dal contingente italiano dall’ inizio del 2015 nell’ambito dell’Operazione “Prima Parthica” sale così ad oltre 4200.forze_curde_erbil_2016._masman1

Alla cerimonia di consegna degli attestati di fine corso era presente il Comandante del contingente italiano ed il  Comandate degli Zeravani, che ha ringraziato i militari italiani rimarcando l’ormai consolidata unione di intenti nella lotta alla minaccia terroristica del Da’esh e l’importanza di avere il know how  addestrativo delle Forze armate italiane al loro fianco.

La situazione geopolitica

La regione del Kurdistan è una nazione ma non è uno Stato indipendente. Si espande su un vasto altopiano del Medio Oriente  di circa 400 mila chilometri quadrati, ed è divisa tra Turchia, Iran, Iraq e Siria. La popolazione curda è di circa 25 milioni di persone, per la maggior parte di religione musulmana sunnita, e vivono soprattutto in Turchia, dove sono tra i 12 e i 15 milioni, circa un quarto della popolazione. In Iraq vivono circa quattro milioni di curdi, in Iran sono dai sei agli otto milioni, in Siria circa un milione, e nelle ex-repubbliche sovietiche, soprattutto in Armenia, 3o mila. La regione è  uno dei luoghi più ricchi di petrolio al mondo, al punto da generare forti interessi economici, tra cui l’invasione americana in Iraq.Kurdish-inhabited_area_by_CIA_(1992)

In Turchia, dove la repressione dei curdi è particolarmente violenta, con molti giornalisti e politici di origine curda in prigione, è attivo il Pkk (Partito dei lavoratori del Kurdistan di ispirazione marxista), che combatte per formare uno Stato curdo nel sud del paese. Gli altri due partiti curdi, il Partito democratico curdo (il Pdk, fondato nel 1945 da Mustafa Barzani) e l’Unione patriottica del Kurdistan (Upk, fondata da Jalal Talabani) sono in Iraq e chiedono invece una larga autonomia, che hanno in parte ottenuto grazie alla zona di esclusione aerea creata dall’Onu nel 1991. Ma dal dicembre del 1994, in seguito alla prima guerra del Golfo, le due fazioni, il Pdk e Upk sono entrate in conflitto in una guerra fratricida, che ha coinvolto anche i Peshmerga,  i combattenti curdi del Kurdistan nell’Iraq settentrionale.

Dopo la guerra civile alcune unità dei Peshmerga risultano divise l’una sotto il comando del Pdk e l’altra sotto quello dell’Upk. Durante la seconda guerra del Golfo i Peshmerga  hanno combattuto con le forze dell’Alleanza americana contro Saddam Hussein. I Peshmerga si sono anche scontrati con il Pkk turco, presente nella parte nord dell’Iraq, e con i guerriglieri islamisti di Ansar al-Islam.

Oltre a disporre di un proprio arsenale, nella loro campagna contro lo Stato Islamico, dal 2014, i peshmerga hanno ottenuto massiccio supporto da nazioni estere che hanno fornito ai combattenti curdi un cospicuo arsenale di armi e un significativo supporto logistico assieme alla Germania al fine di addestrare e militari di un esercito che conta oltre 200 mila soldati.

L’emigrazione curda dalla Turchia è iniziata diversi decenni fa, e ha interessato quasi esclusivamente Germania e Austria, e il gruppo più consistente della comunità curda si trova proprio in Germania, poi Austria, Scandinavia, Francia e Grecia.

Massimo Manfregola

21/4/2016

Credits e photo: Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione SMD

Twitter: https://twitter.com/masman007

Follow us on: https://www.facebook.com/MasmanCommunication

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati:

http://www.masman.com/communications/manfregola-litalia-addestra-i-peshmerga-contro-lisis/?lang=it

http://www.masman.com/communications/manfregola-vertice-nato-roma-per-i-orizzonti-guerra-ibrida-minaccia-russa/?lang=it

http://www.masman.com/communications/manfregola-capo-maggiore-difesa-claudio-graziano-i-valori-repubblica/?lang=it

http://www.masman.com/communications/litalia-nel-mirino-dei-terroristi-dellisis-minacce-dagli-jihadisti-boko-haram/?lang=it

http://www.masman.com/communications/manfregola-in-libano-missione-militare-italiana-addestra-forze-armate-locali-contro-ogni-tipo-attacco-esterno/?lang=it

http://www.masman.com/communications/manfregola-vertice-in-afghanistan-alte-cariche-istituzionali-nostri-vertici-militari/?lang=it

http://www.masman.com/communications/tasse-fisco-strangolano-paese-aumentano-marche-bollo-237-per-cento-in-arrivo-nuova-tassa-tv-smartphone-chiavette-usb/?lang=it

http://www.masman.com/communications/cominciata-grande-fuga-dallitalia-governi-inadeguati-corruzione-spento-luci-bel-paese/?lang=it

http://www.masman.com/communications/italia-in-riserva-ossigeno-per-uneuropa-sempre-lontana/?lang=it

News, Primo Piano, War Games

About the author

Massimo Manfregola è un giornalista con esperienze nel campo della comunicazione della carta stampata e della televisione. È specializzato nei settori del giornalismo motoristico, con una particolare passione per l’approfondimento di tematiche legate all’arte e alle politiche sociali.
No Responses to “Il contingente italiano completa l’addestramento di nuovi soldati curdi a Erbil”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Masman Communications © 2014 - 2017 di Massimo Manfregola - Tutti i diritti riservati - Le foto presenti su www.masman.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. Note Legali