Lo spazio di Mauro Mori e le sue sculture d’arredo che fermano il tempo

feb 21, 2015 No Comments by

MILANO – Il mondo di Mauro Mori è uno spazio di geometrie e disegni che sconfinano nella metafisica. La sua creatività ha radici nella natura degli elementi in legno che sostengono uno spazio vuoto disegnato dalle forme morbide delle sue sculture d’arredo. L’artista da anni si dedica con passione alla lavorazione di questo materiale, dando vita a opere scultoree ed installazioni in cui la natura stessa diventa un’opera darte.

Le origini comuni a ogni forma di vita sono l’ispirazione della nuova collezione di pezzi unici e in edizione numerata di Mauro Mori, presentata in anteprima durante il Salone del Mobile 2015, in programma a Milano dal 14 al 19 aprile. lotto1
Fedele alla propria vocazione di creatore di oggetti al confine tra scultura e design, Mauro Mori realizza nel 2015 “Origin”. Partendo dalla cellula primordiale – un’installazione a parete di cellule dalle diverse forme, realizzata in varie essenze di legno – sviluppa una linea di complementi di arredo organici e con materie naturali, tratto distintivo del lavoro del designer nato a Cremona.
“Origin” è la traduzione simbolica di forme che appartengono a ognuno di noi e a ogni cosa in quanto materia. Con il consueto lavoro in sottrazione, alla ricerca dell’essenza delle cose, Mauro Mori libera cellule che assumono diverse forme e combinazioni, generando un’installazione tridimensionale di grandi dimensioni, sculture a parete, che tra loro comunicano e si alimentano di un movimento entropico all’origine della vita.piramidia

La biografia di Mauro Mori:

Mauro Mori, nato a Cremona nel 1965, è tra i pionieri dell’organic design. Artista dall’innata manualità creativa che esprime la sua ricerca in forme funzionali, figurative ed uniche perche’ fatte a mano, scolpite da blocchi compatti di materia e spesso lavorate nei luoghi d’origine, iinizia nel 1994 con la creazione di pezzi unici e in serie limitata-croceviatra design e scultura . La plasticità dei materiali, le forme organiche e una voluta ed evidente manualità costituiscon o il denominatore comune di tutta la sua produzione. La ricerca di soluzioni innovative dal legno passa anche attraverso marmi estratti da solidi, che rivelano un processo di “sottrazione” e svelano la forma voluta, e metalli lavorati in lastra o in fusione.

Mauro Mori

Mauro Mori

Dal 1994 al 2004 il suo lavoro è stato distribuito da Cappellini per la collezione Mondo. Nel 1997 ha aperto il suo Atelier a Milano, laboratorio di innovazione e ricerca. Nel 2011 ha realizzato per il Ministero dell’Ambiente di Abu Dhabi una serie di sculture che raffiguravano simbolicamente il valore dell’acqua, del principio di riciclaggio e delle risorse della terra e del mare. Nel 2013 è stato ospitato al Salone del Mobile di Milano all’Orto Botanico dell’ Accademia di Brera con Garden Installation , una serie di monoli ti in meta llo di grandi dimensioni. I suoi lavori sono stati esposti nelle maggiori capitali del design e battuti nelle aste da Sotheby’s, Christie’s e Piasa.
Massimo Manfregola
Twitter: masman007
Credits: www.mauromori.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Life Style, Mostre & Eventi

About the author

Massimo Manfregola è un giornalista con esperienze nel campo della comunicazione della carta stampata e della televisione. È specializzato nei settori del giornalismo motoristico, con una particolare passione per l’approfondimento di tematiche legate all’arte e alle politiche sociali.
No Responses to “Lo spazio di Mauro Mori e le sue sculture d’arredo che fermano il tempo”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Masman Communications © 2014 - 2018 di Massimo Manfregola - Tutti i diritti riservati - Le foto presenti su www.masman.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. Note Legali