Emozioni al cardiopalma per i piloti del Fia F.3 European Championship

lug 09, 2015 No Comments by

ROMA – Al ritmo di un rullo compressore il calendario della F.3 Europea targata Fia è pronto per alzare il sipario sull’appuntamento olandese di Zandovoort, una gara tradizionalmente fra le più seguite dal pubblico degli appassionati che nella edizione del F.3 Marlboro Master del 1999 – la gara era un appuntamento fisso in assenza della Coppa Europa di F.3 e raccoglieva i migliori piloti del panorama europeo -  richiamò ben 100 mila spettatori sul tracciato dove una volta correva anche il mondiale di F.1.

Il circuito di Zandvoort

Il circuito di Zandvoort

Il mini Circus della F.3 Europea si appresta dunque a mettere le tende nel paddock di Zandovoort, a ridosso delle dune sabbiose della costa olandese del Mar del Nord, dopo la gara di Norisring e quelle precedenti di Spa-Francorchamps e Monza. Dopo il fatidico giro di boa del campionato sul tracciato cittadino di Norisring, i valori in campo sembrano siano ormai definiti anche se tutto è ancora in discussione, con la giovane sorpresa Charles Leclerc del team Van Amersfoort Racing (Dallara F312-Volkswagen) che adesso guida la classifica assoluta provvisoria generale con 269,5 punti, nonché leader incontrastato nella speciale riservata ai rookie del campionato. Il 18enne pilota monegasco è un osso duro dal carattere di ferro soprattutto nelle condizioni di pista bagnata. Fino ad ora ha messo a segno quattro vittorie su quattro circuiti diversi (Silverstone, Hockenheim, Spa e Norisring) andando a podio per ben nove volte su 18 gare disputate.

Charles Leclerc

Charles Leclerc

L’unico driver che può vantare quattro vittorie fino a questo punto del campionato è il britannico Jake Dennis (inglese 20enne al secondo anno di F.3). Il portacolori dell’italiana Prema Power Team (attualmente quarto nel ranking generale con 189 punti) ha affondato i suoi artigli sia a Pau che a Spa, mettendo a segno due vittorie in entrambi gli appuntamenti della formula cadetta. Il suo sorpasso più spettacolare è stato registrato a Monza, in gara-3, quando al quinto passaggio ha infilato con una precisione chirurgica proprio il leader Leclerc per poi finire la gara (sospesa al nono giro) alle spalle del compagno di scuderia Felix Rosenqvist, quest’ultimo dominatore assoluto e incontrastato del concitato appuntamento brianzolo e terzo nella classifica generale (203 punti).

Antonio Giovinazzi

Antonio Giovinazzi

Ma è Antonio Giovinazzi il vero protagonista di questo campionato, e sono numerosi quelli pronti a scommetere sulla possibilità che possa riacciuffare e quindi insidiare la leadership del giovane monegasco del Van Amersfoort Racing. Il 22enne di Martina Franca del team Jagonya Ayam by Carlin (secondo in classifica con 227 punti) ha una capacità di reazione formidabile. Nonostante le defaillance patite a Monza e Spa, sembra aver ritrovato la carica giusta per riconquistare la testa di un campionato che ha dominato con scioltezza nel corso della prima metà della stagione. Sul tracciato di Norimberga è riuscito a portare a casa una vittoria (gara-3) e un secondo posto (gara-1) che probabilmente sarebbe riuscito a mettere a segno anche in gara-2 se un incidente provocato da Santino Ferrucci non lo avesse costretto ad un ritiro forzato.

Attimi di paura per gli incidenti della F.3 di Monza e Spa

Lo spettacolo offerto dai piloti in pista dalla F.3 Europea hanno messo in allarme gli osservatori di questo campionato. L’esuberanza ha spesso preso il sopravvento e in numerose occasioni c’è mancato poco che il dramma sfiorasse la tragedia. Monza e Spa sono state le due gare in cui i protagonisti della formula cadetta hanno offerto uno spettacolo fin troppo fuori le righe. L’incidente di Lance Sroll a Monza ha fatto il giro del mondo. Il portacolori della scuderia Prema Power Team (canadese 16enne campione della F.4 Italiana) in gara-2 a Monza aveva avuto ragione su un duello ravvicinato con il nostro Antonio Giovinazzi alla staccata della Prima Variante dopo il rettilineo principale. Ma l’affondo del pilota pugliese è stato immediato sulla scia della Seconda Variante, cogliendo così di sorpresa il giovanissimo pilota canadese che allargava la traiettoria sull’erba agganciando la sua Dallara a quella di Giovinazzi. Nel contatto ad avere la peggio era proprio Stroll che solo dopo una lunga e drammatica sequenza di loop terminava il suo volo contro le barriere di protezione, per fortuna senza riportare alcun danno fisico.

Le spattacolari sequenze fotografiche del volo di Lance Stroll a Monza

Le spattacolari sequenze fotografiche del volo di Lance Stroll a Monza

Sempre a Monza un altro incidente spattacolare è stato quello che ha visto questa volta protagonista Michele Beretta dopo un contatto causato da Matthew Rao. Il pilota lecchese del team Mucke Motorsport non ha riportato conseguenze ma la sua Dallara a motore Mercedes è andata praticamente distrutta. Anche sul cittadino di Norisring si è temuto il peggio per il pilota italiano che ha sfiorato con il casco le barriere di protezione dopo un ribaltamento della sua monoposto, causato da un violento contatto avvenuto al tornantino nel corso della quattordicesima tornata di gara-2 per mano di Matt Solomon.

La Dallara F312 capovolta del milanese Michele Beretta a Norisring

La Dallara F312 capovolta del milanese Michele Beretta a Norisring

Anche a Spa, i protagonisti del Fia F.3 European Championship, hanno lasciato il segno per quanto riguarda l’esuberanza mostrata in pista. In gara-1 il duello per la vittoria fra Giovinazzi  e Rosenqvist si è concluso con un ritiro del pilota pugliese quando mancavano tre giri dal termini della gara. Sul rettilineo del Kemmel il pilota di Martina Franca, che era in testa alla corsa, ha difeso la sua posizione dagli attacchi del pilota della Prema Power Team con molta determinazione, al punto da forare il suo pneumatico posteriore sinistro sul taglio della paratia dell’ala destra di Rosenqvist. Solo un grosso spavento e vittoria offerta su un piatto d’argento per Leclerc.

Il sorpasso di Giovinazzi su Rosenqvist a Spa

Il sorpasso di Giovinazzi su Rosenqvist a Spa

AA-Spa_gara-2_Stroll_Rosenquist-Jennsen

Spa, nella sequenza, Lance Stroll chiude eccessivamente verso il danese Mikkel Jensen che a sua volta stringe per toccare Felix Rosenqvist

Ma altri due incidenti degni di nota hanno caratterizzato il massacrante appuntamento della F.3 Europea a Spa. Gara-2: al nuovo start, dopo l’incidente che al Bus Stop  ha coivolto Kang Ling e Julio Morenoci, l’accesa bagarre alla staccata di Les Combes ha innescato un nuovo colpo di scena. Protagonista con il cartellino giallo è ancora Lance Stroll che chiude eccessivamente verso il danese Mikkel Jensen del team kfzteile24 Mücke Motorsport, che a sua volta stringe per toccare Felix Rosenqvist. Si innesca una spettacolare carambola che ha portato tutti e tre al ritiro e costretto la direzione gara ad una nuova neutralizzazione della corsa.

Lo spettacolare volo di Gustavo Menzes

Lo spettacolare volo di Gustavo Menzes

Se a Monza era stato Stroll ad esibirsi in un volo alla Seconda Variante, questa volta è stato Gustavo Menzes a rendersi protagonista di un volo mozzafiato conclusosi fortunatamente senza conseguenze per il 21enne pilota americano che a causa del forte impatto ha collassato l’attacco del roll bar della sua Dallara. Un attacco al brasiliano Sergio Sette Camara, che era in terza posizione, ha giocato un brutto scherzo al compagno di scuderia di Giovinazzi del team Jagonya Ayam by Carlin che è letteralmente decollato, attraversando in volo gran parte della pista a Les Combes.

Il roll bar della Dallara di Menzes dopo l'incidente

Il roll bar divelto della Dallara di Gustavo Menzes dopo l’incidente di Spa-Francorchamps

Osservata speciale è ora la F.3 Europea, che deve continuare ad essere una categoria formativa senza che la sua stella sia condizionata dalla eccessiva esuberanza di piloti fin troppo disinvolti per capire che non sempre è possibile confidare nella buona sorte per scongiurare il peggio.

Massimo Manfregola

Credits e photo: www.fiaf.3europe.com

Allegati:

2015-DRIVER-CHAMPIONSHIP_after_Norisring

2015-ROOKIE-CHAMPIONSHIP

Twitter: #masman007

Follow us on: https://www.facebook.com/MasmanCommunication

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Motorsnews

About the author

Massimo Manfregola è un giornalista con esperienze nel campo della comunicazione della carta stampata e della televisione. È specializzato nei settori del giornalismo motoristico, con una particolare passione per l’approfondimento di tematiche legate all’arte e alle politiche sociali.
No Responses to “Emozioni al cardiopalma per i piloti del Fia F.3 European Championship”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Masman Communications © 2014 - 2018 di Massimo Manfregola - Tutti i diritti riservati - Le foto presenti su www.masman.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. Note Legali